I diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano previsti dall’art. 540, comma 2°, cod. civ. spettano al coniuge del de cuius anche nella successione legittima. Il valore capitale di tali diritti deve essere stralciato dall’asse ereditario per poi procedere alla divisione di quest’ultimo tra tutti i coeredi secondo le norme della successione legittima senza tenere conto dell’attribuzione dei suddetti diritti, secondo un meccanismo assimilabile al prelegato.

I diritti di abitazione ed uso nella successione legittima del coniuge: la soluzione delle sezioni unite

T. Pertot
2013-01-01

Abstract

I diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano previsti dall’art. 540, comma 2°, cod. civ. spettano al coniuge del de cuius anche nella successione legittima. Il valore capitale di tali diritti deve essere stralciato dall’asse ereditario per poi procedere alla divisione di quest’ultimo tra tutti i coeredi secondo le norme della successione legittima senza tenere conto dell’attribuzione dei suddetti diritti, secondo un meccanismo assimilabile al prelegato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/3019629
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact