L'articolo dimostra che la parola plasenteleza, registrata nel principale dizionario storico della lingua italiana (Grande Dizionario della Lingua Italiana diretto da Salvatore Battaglia) è una parola-fantasma. L'unica attestazione (presunta) si trova nel serventese Placente vixo, adorno, angelicato trascritto nel 1309 dal notaio bolognese Gerardo di Bonaventura nel Memoriale 119. L'esame paleografico e linguistico del testo mostra che la lezione del manoscritto, benché trascritta sempre come plasentleça da tutti gli editori, è in realtà plaseueleça 'piacevolezza'.

Una parola-fantasma: plasenteleza

Federico Baricci
2020-01-01

Abstract

L'articolo dimostra che la parola plasenteleza, registrata nel principale dizionario storico della lingua italiana (Grande Dizionario della Lingua Italiana diretto da Salvatore Battaglia) è una parola-fantasma. L'unica attestazione (presunta) si trova nel serventese Placente vixo, adorno, angelicato trascritto nel 1309 dal notaio bolognese Gerardo di Bonaventura nel Memoriale 119. L'esame paleografico e linguistico del testo mostra che la lezione del manoscritto, benché trascritta sempre come plasentleça da tutti gli editori, è in realtà plaseueleça 'piacevolezza'.
Pubblicato
https://www.lelettere.it/libro/24006-20-1:2
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
5_Articolo in rivista_LN 2020.pdf

Accesso chiuso

Descrizione: Articolo con frontespizio e indice della rivista
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Copyright Editore
Dimensione 332.33 kB
Formato Adobe PDF
332.33 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/3036840
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact