Affezioni miocardiche restrittive: esperienza in un ospedale universitario