Il presente capitolo ha l’obiettivo di approfondire lo studio dell’innovazione e delle sue relazioni con l’internazionalizzazione nel settore italiano del caffè. Questo è uno dei comparti più rilevanti e dinamici dell’industria alimentare made in Italy ed è contraddistinto da una forte propensione sia all’innovazione, nelle sue molteplici forme, sia all’internazionalizzazione, nei diversi mercati, siano essi maturi e consolidati o emergenti e dinamici. La scelta di questo specifico comparto deriva anche dal ruolo strategico e dall’eccellenza che le imprese italiane del settore sono in grado di esprimere sui mercati esteri. Le imprese italiane, anche se risultano avvantaggiate da un effetto Paese molto forte e positivo, si trovano sempre più di frequente a competere con imprese globali che rischiano di minacciare anche le posizioni di leadership, costruite tradizionalmente in particolari nicchie di mercato. Per le imprese del settore, quali dimensioni del business sono coinvolte nel processo di innovazione? Quale relazione sussiste tra innovazione e internazionalizzazione? In quale modo l’innovazione e l’internazionalizzazione possono contribuire al successo economico e competitivo dell’impresa? È stata quindi condotta una ricerca mediante lo studio di casi aziendali, basato sia su dati secondari come siti web, documenti e report, sia su dati primari, raccolti con interviste in profondità. Queste, realizzate in diverse fasi durante il periodo primavera-estate 2014, hanno coinvolto figure di rilevanti responsabilità strategiche, come amministratori e manager aziendali. Nel presente capitolo si è focalizzata l’attenzione su due casi del caffè made in Italy, uno operante prevalentemente nel business-to-consumer e l’altro nel campo del business-to-business, entrambi presenti da tempo sui mercati esteri anche se con modalità di entrata e intensità di presenza internazionale differenti. Si tratta di Illycaffè e Demus, due aziende triestine che, pur essendo molto diverse tra loro dal punto di vista dimensionale, strutturale e strategico, sono entrambe caratterizzate da una significativa propensione all’innovazione e da una crescente presenza sui mercati internazionali.

Relazioni tra innovazione di business e internazionalizzazione: prime evidenze empiriche nel settore italiano del caffè

DE LUCA, PATRIZIA;PEGAN, GIOVANNA
2015

Abstract

Il presente capitolo ha l’obiettivo di approfondire lo studio dell’innovazione e delle sue relazioni con l’internazionalizzazione nel settore italiano del caffè. Questo è uno dei comparti più rilevanti e dinamici dell’industria alimentare made in Italy ed è contraddistinto da una forte propensione sia all’innovazione, nelle sue molteplici forme, sia all’internazionalizzazione, nei diversi mercati, siano essi maturi e consolidati o emergenti e dinamici. La scelta di questo specifico comparto deriva anche dal ruolo strategico e dall’eccellenza che le imprese italiane del settore sono in grado di esprimere sui mercati esteri. Le imprese italiane, anche se risultano avvantaggiate da un effetto Paese molto forte e positivo, si trovano sempre più di frequente a competere con imprese globali che rischiano di minacciare anche le posizioni di leadership, costruite tradizionalmente in particolari nicchie di mercato. Per le imprese del settore, quali dimensioni del business sono coinvolte nel processo di innovazione? Quale relazione sussiste tra innovazione e internazionalizzazione? In quale modo l’innovazione e l’internazionalizzazione possono contribuire al successo economico e competitivo dell’impresa? È stata quindi condotta una ricerca mediante lo studio di casi aziendali, basato sia su dati secondari come siti web, documenti e report, sia su dati primari, raccolti con interviste in profondità. Queste, realizzate in diverse fasi durante il periodo primavera-estate 2014, hanno coinvolto figure di rilevanti responsabilità strategiche, come amministratori e manager aziendali. Nel presente capitolo si è focalizzata l’attenzione su due casi del caffè made in Italy, uno operante prevalentemente nel business-to-consumer e l’altro nel campo del business-to-business, entrambi presenti da tempo sui mercati esteri anche se con modalità di entrata e intensità di presenza internazionale differenti. Si tratta di Illycaffè e Demus, due aziende triestine che, pur essendo molto diverse tra loro dal punto di vista dimensionale, strutturale e strategico, sono entrambe caratterizzate da una significativa propensione all’innovazione e da una crescente presenza sui mercati internazionali.
9788883036644
9788883036651
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2015_2_DeLuca_Pegan_Innovazione 2015.pdf

accesso aperto

Descrizione: Capitolo di libro
Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Digital Rights Management non definito
Dimensione 380.63 kB
Formato Adobe PDF
380.63 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11368/2844270
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact