Molte sono le strategie elaborate al fine di riempire di senso il buco nero dell’incognita “morte”, conferendole almeno una intellegibilità su cui poter ragionare. Un metodo è consistito nel separare la materia, visibile, sensibile, fatiscente, da ciò che è invisibile, soggetto a deterioramento non fisico, ma eventualmente morale: il corpo, quindi da una parte, e il “soffio” che rende ragione dell’Essere – si dica pure “anima”, “intelletto”, “coscienza”, “spirito”.

ENDOXA/PROSPETTIVE SUL PRESENTE

BETTINELLI, ELENA
2016-01-01

Abstract

Molte sono le strategie elaborate al fine di riempire di senso il buco nero dell’incognita “morte”, conferendole almeno una intellegibilità su cui poter ragionare. Un metodo è consistito nel separare la materia, visibile, sensibile, fatiscente, da ciò che è invisibile, soggetto a deterioramento non fisico, ma eventualmente morale: il corpo, quindi da una parte, e il “soffio” che rende ragione dell’Essere – si dica pure “anima”, “intelletto”, “coscienza”, “spirito”.
https://endoxai.net/tag/settembre-2016/
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
endoxa bettinelli.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Versione Editoriale
Licenza: Creative commons
Dimensione 154.37 kB
Formato Adobe PDF
154.37 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11368/2888540
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact